808
page-template-default,page,page-id-808,stockholm-core-1.0.4,select-theme-ver-5.1.5,ajax_fade,page_not_loaded,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Cari concittadini,

la lista civica “Nuvolento Insieme” ha avviato la campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative: in questi giorni che precedono il voto cercheremo di spiegare ed illustrare cosa si è fatto di buono in questi cinque anni, quanto “programma” è stato realizzato e quali sono i progetti del futuro; solitamente, nella normalità, questa attività si svolge nel confronto con altre forze “politico-amministrative”, ossia le altre liste che si presentano alla competizione elettorale.

Verosimilmente, Nuvolento attendeva, oltre alla nostra, almeno un’altra lista.

Invece, come ormai è noto, il gruppo di minoranza che per ben cinque anni ha fatto una energica opposizione, alla fine non ha depositato alcuna lista, nonostante alcuni dei suoi componenti avessero detto, in più di una occasione, che si sarebbero ricandidati (cosa che peraltro tutti si sarebbero aspettati); le cose sono andate diversamente e, come anche in altri comuni vicini (ad esempio Mazzano), la minoranza non ha presentato liste.

Sia chiaro che con questo comunicato non vogliamo indagare le ragioni di questo gesto, tanto inconsueto quanto legittimo: chi ha avuto modo, e a nostro avviso anche la grande responsabilità, di amministrare il bene comune è a conoscenza di quanti sacrifici comporti un incarico di questo tipo e quante sono le critiche e le difficoltà di ogni giorno. Molto probabilmente sono queste le motivazioni che, insieme ad altre, spingono sempre meno persone ad avvicinarsi alla politica, anche quella locale.

Non dipende certamente né dall’attuale compagine amministrativa, né dalla lista civica “Nuvolento Insieme” il fatto che la competizione elettorale non ci sarà.

Chi doveva presentare un’alternativa non lo ha fatto: questo è chiaro e fuori discussione. È davvero infondato e incredibile accusare il nostro gruppo Nuvolento Insieme di aver sottratto ai cittadini “libertà di scelta”, perché tale compressione di “scelta” è la conseguenza lucida e consapevole di chi ha deciso di non presentare una lista alle prossime elezioni amministrative, negando così la possibilità di condividere pensieri e proposte per la cittadinanza, diversi programmi elettorali. La scelta, nel gioco democratico, si fonda sui diversi candidati e programmi politici. Non è certamente una scelta quella tra un’amministrazione comunale e un commissario prefettizio!

Nuvolento Insieme, dopo i tanti sforzi, e in considerazione dei progetti realizzati, di quelli avviati e di quelli da realizzare, non poteva rimanere inerte di fronte all’ipotesi del commissariamento del Comune. La scelta di presentare una lista “amica” e “collegata” è stata una scelta legittima e lecita; una scelta responsabile e ponderata per quanto difficile. Una scelta adottata anche da altri Comuni bresciani, come ad esempio Adro (un Comune di 7.000
abitanti).

Il commissario prefettizio, che non ha e non può avere alcun indirizzo politico, limita la propria attività all’ordinaria amministrazione del Comune. Per quanto riguarda Nuvolento, un eventuale (ed ora scongiurato) commissariamento avrebbe sicuramente inciso sui servizi alla persona, sulla gestione della scuola dell’infanzia, sui contributi alle associazioni, sui progetti culturali e scolastici, sugli eventi e le iniziative culturali, sulle opere pubbliche già avviate. Basta chiedere ai Comuni che già lo hanno subìto (Berlingo e Gavardo), per comprendere quanto sia importante avere l’Amministrazione Comunale alla guida della comunità. La scelta è stata presa per dare a Nuvolento un’amministrazione “politica” e non “tecnica”; per fare questo, ben 18 persone hanno dato la loro disponibilità, coinvolgendo le rispettive famiglie e amicizie, dichiarandolo e spiegandolo apertamente, in tutta trasparenza: lo si è fatto già il giorno della presentazione delle liste. Tale scelta dovrebbe essere vista più come un atto di coraggio, perché forse non a tutti è chiaro che amministrare Nuvolento non porta né gloria né fama, ma tanto impegno e responsabilità. Lo facciamo perché vogliamo davvero il bene del paese e delle persone che lo abitano.

Ormai il voto si avvicina e vogliamo rivolgere a tutti un unico invito: parlate e confrontatevi, senza pregiudizi, attacchi personali e personalismi; giudicate i fatti e non le persone, cosa è stato fatto e cosa manca, tenendo presente che l’unico obiettivo delle elezioni amministrative dovrebbe essere comune a tutti noi: il bene e il futuro del nostro paese.

Vi aspettiamo agli incontri pubblici che si terranno il 17 e il 23 maggio alle ore 20.30 presso la Sala Polivalente Vecchio Mulino, per presentarvi i candidati e il programma elettorale.

Nuvolento, lì 08/05/2019

I candidati della lista Civica Nuvolento Insieme